Sogni on demand

Lo spazio dei curiosi di futuro

PROPHETIC

Il progetto di una start-up chiamata Prophetic promette di consentire alle persone di lavorare durante il sonno attraverso l’induzione di uno stato di “lucid dreams o sogni lucidi”.

Che cosa sono? Avete mai vissuto la bizzarra esperienza di svegliarvi apparentemente all’interno del vostro stesso sogno? Sapete di non essere completamente coscienti, sapete che attorno a voi c’è un paesaggio o uno scenario onirico, ma vi sentite abbastanza consapevoli da poter controllare alcune parti di quello che “accade”. Questi momenti sono i cosiddetti “sogni lucidi” e possono essere momenti estremamente significativi e trasformativi. Quasi una sorta di presa di coscienza di un super potere.

Poi vi svegliate e resta poco più di una sensazione. E se invece foste in grado di utilizzare quei momenti di coscienza per fare qualcosa di utile? Di avere il controllo delle vostre azioni durante il sogno per uno scopo? Questo è l’obiettivo dichiarato di Prophetic.

HALO

La società utilizza un dispositivo chiamato “Halo”, una sorta di fascia indossata come una corona, che rilascia onde sonore ultrasoniche mirate in una regione del cervello coinvolta nei sogni lucidi. L’obiettivo è dare alle persone il controllo sui loro sogni, in modo che possano utilizzare quel tempo in modo produttivo. Ad esempio, un CEO potrebbe provare il suo discorso per una riunione, un atleta potrebbe ripassare le mosse, o un progettista potrebbe creare nuovi modelli.

Ma la promessa va anche oltre. A livello ricreativo, sarebbe praticamente “l’esperienza di realtà virtuale definitiva”. Potreste volare, costruire un edificio dal nulla, parlare con personaggi da sogno ed esplorare i dintorni. Nonostante la start-up non abbia fatto dichiarazioni in campo medico, si ritiene che lo strumento potrebbe aiutare a gestire lo stress post traumatico, a ridurre dell’ansia, a migliorare l’umore, la fiducia, le capacità motorie, la creatività e chi più ne ha più ne metta.

COME FUNZIONA?

Sebbene ci siano già sul mercato dispositivi che affermano di indurre stati di sogno lucido, Prophetic sostiene che il loro approccio, che combina il dispositivo con tecniche di consapevolezza, consentirà alle persone di avere un maggiore controllo sui loro sogni. La tecnica non invasiva di Halo utilizza impulsi di ultrasuoni a bassa intensità per sondare il cervello e interagire con l’attività neurale, con una profondità e una precisione che non possono essere raggiunte con i metodi precedenti, come la stimolazione elettrica transcranica o la stimolazione magnetica transcranica.

Tuttavia, alcuni esperti sono scettici riguardo alla possibilità di controllare completamente i sogni, sottolineando che altri dispositivi hanno già permesso agli utenti di entrare in uno stato di sogno lucido ma con difficoltà nel mantenere il controllo.

Il dispositivo Halo si basa su studi condotti dal Donders Institute, un centro di ricerca cerebrale nei Paesi Bassi, che determinerà le aree specifiche del cervello da mirare e la frequenza delle onde ultrasoniche necessarie per indurre sogni lucidi. Prophetic prevede di ottenere questi dati nella primavera del 2024 e di iniziare a spedire i dispositivi nella primavera del 2025.

COMMENTI

Se avete voglia di spendere tra i 1.500 ed i 2.000 dollari, non vi resta che fare un pre-ordine. A The Future Of ho dedicato un’intera puntata ai sogni e non più tardi di settimana scorsa ho scritto ampiamente delle nuove tecnologie che mirano ad esplorare il cervello. Continuo a sostenere fermamente la posizione che si tratta di due spazi ancora non completamente esplorati, o perlomeno ancora in parte sconosciuti dell’essere umano, e che decidere di entrarvi è tema molto delicato. In assenza di regole e garanzie, la tecnologia avanza. Halo è molto affascinante perché permetterebbe a voi di avere il controllo, ma si accontenterebbe di vendere il device e basta? Poche big-tech guadagnano dell’hardware, la maggior parte guadagna dai dati e della conoscenza del Cliente? Fareste entrare qualcuno che ha come obiettivo il profitto nei vostri sogni o nel vostro cervello?
E se invece di lavorare nel sonno vi faceste semplicemente una bella dormita?


NEWSLETTER

Qui il link all’archivio storico delle Newsletter.

Iscriviti. Gratuita. Scelta già da centinaia di appassionati.


ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG


LETTURE

Emozioni 2051 è una straordinaria raccolta di storie brevi ambientate nel 2051.
Non troverete alieni ed omini verdi, viaggi nel tempo, portali verso altre dimensioni, esperimenti scientifici o complotti interplanetari. I protagonisti sono persone comuni, siamo noi, con le nostre passioni, ambizioni, debolezze e curiosità.
In un futuro dove la tecnologia svolge un ruolo cruciale, le emozioni umane resteranno ancora parte fondante della nostra umanità. Le storie, senza essere utopiche o distopiche vi accompagneranno in un percorso di riscoperta dell’importanza delle emozioni universali.
Ogni storia è inoltre accompagnata da una canzone adatta al tema della storia. In sostanza state per acquistare il primo libro al mondo con una colonna sonora.