Libri e lettura

Lo spazio dei curiosi di futuro

Libri e lettura

S.9 Ep.180 – Libri e lettura

4 scenari (a 10-15 anni) sul futuro dei libri e della lettura

1) libri digitali totali: nel 2035, la tecnologia raggiunge un punto in cui i libri digitali non sono più solo una replica dei libri stampati, ma diventano esperienze interattive e immersive, incorporando elementi multimediali, realtà virtuale e intelligenza artificiale. L’atto di leggere si trasforma in un’esperienza coinvolgente che va oltre la semplice lettura di testo.

2) rinascita della carta: nel 2040, c’è una reazione contro la digitalizzazione e una riscoperta dell’amore per i libri cartacei. Un movimento crescente promuove la lettura su supporti fisici, sostenendo l’importanza del tatto, dell’odore e della connessione tangibile con il libro. Le librerie tradizionali vivono una rinascita, e i lettori abbracciano il piacere di sfogliare pagine reali.

3) l’era dei narratori virtuali: l’ipotesi è che la tecnologia di intelligenza artificiale diventi così avanzata che le storie possono essere create e narrate da algoritmi autonomi. I lettori possono personalizzare i dettagli della trama e dei personaggi, mentre l’intelligenza artificiale si adatta per offrire un’esperienza di lettura unica per ogni individuo.

4) biblioteche neurali globali: nel 2045, emerge una rete globale di “biblioteche neurali” che connette le menti dei lettori attraverso dispositivi neurali. La conoscenza e le storie vengono condivise direttamente tra le menti, creando una forma di telepatia letteraria. Questo collegamento virtuale supera le barriere linguistiche e culturali, facilitando la condivisione di idee a livello globale.

I 5 perché: evoluzioni tecnologiche della lettura. Ma se la lettura è un atto “perfetto” così com’è, perché di dovrebbe evolvere? Approfondiamo insieme.

Uno. Perché la lettura si evolverà? Non è già perfetta così?

Due. Perché la lettura si dovrebbe evolvere verso una maggiore condivisione delle esperienze individuali?

Tre. Perché una condivisione delle esperienze più veloce, per esempio attraverso meccanismi neurali, sarebbe preferibile?

Quattro. Lettori ed autori, quindi, potrebbero averne un beneficio, perché dovrebbe interessare anche i gestori delle piattaforme?

Cinque. Perché allora non essere coerenti e portare la cosa all’estremo? Se si tratta di cultura, perché anche gli autori non dovrebbero rinunciare ad un compenso?

News dal futuro: il progetto del nuovo acceleratore del CERN, porti altamente automatizzati con veicoli autonomi e gru dotate di sensori, riconoscimento delle immagini generate dall’AI (un nuovo progetto utile di Meta.


ASCOLTA LA PUNTATA SU SPREAKER

ASCOLTA LA PUNTATA SU SPOTIFY


VIDEO


NEWSLETTER

Iscriviti. Gratuita. Scelta già da centinaia di appassionati.


APPROFONDIMENTI

Il progetto del nuovo acceleratore di particelle del CERN prende slancio – SWI swissinfo.ch

Homepage – Port of Long Beach (polb.com)


LE ULTIME 10 PUNTATE DEL PODCAST


I LIBRI DI THE FUTURE OF: NEXT

“Next” è un’entusiasmante antologia che esplora le tecnologie emergenti, le scoperte scientifiche e le visioni che plasmeranno il nostro prossimo decennio. Frutto della raccolta degli scritti dell’autore dall’autunno del 2022 all’intero anno 2023, il libro offre una prospettiva unica sulle tendenze tecnologiche che potrebbero definire il nostro futuro.
Il titolo “Next” è scelto con attenzione, riflettendo l’idea che le tecnologie e i fenomeni discussi nel libro potrebbero rivelare il loro pieno potenziale nel corso del prossimo decennio. L’autore, con uno sguardo critico e senza inutili hype, esplora tematiche che vanno dalla crionica alle interfacce cervello-computer, dal futuro del volo all’inseminazione delle nuvole per far piovere, dall’agricoltura di precisione al cibo stampato in 3D, e davvero molto altro ancora.
Un punto di forza del libro è l’attenzione dedicata a tecnologie di nicchia e argomenti meno mainstream, rendendo la lettura un’esperienza avvincente e informativa. Attraverso numerosi esempi di persone, startup, applicazioni e progetti concreti, l’autore illustra come le visioni del futuro si stiano già realizzando in vari settori. Il libro non è una mera speculazione filosofica, ma un racconto avvincente di come le cose stiano accadendo ora, sottolineando che il futuro è già qui.