Formula 1 a guida autonoma

Lo spazio dei curiosi di futuro

Formula 1 a guida autonoma

Qualche settimana fa ad Abu Dhabi si è tenuta una prima assoluta. Un’interessante gara di F1 con veicoli a guida autonoma.

Tutti i team hanno utilizzato Dallara Super Formula SF23, auto con motori da 2.0 litri e 550 cavalli. Mezzi in grado di raggiungere i 300 km/h quando guidati da un pilota umano. Le auto erano dotate di sette telecamere Sony per fornire una visione completa da dove normalmente si troverebbe il pilota umano. Ogni team aveva i propri ingegneri del software che scrivevano codice e addestravano algoritmi di intelligenza artificiale per far gareggiare le macchine senza pilota.

Con quali risultati? Durante le qualifiche, i sistemi di guida autonoma hanno avuto difficoltà nel completare un giro completo. In alcuni casi, le auto hanno sterzato in modo casuale e non necessario, mentre in altri sono andate addirittura deliberatamente contro il muro.

Ad esempio, una delle vetture italiane ha perso il controllo, mandando in fumo le possibilità di vittoria. Alcune auto guidate dall’intelligenza artificiale hanno rispettato eccessivamente le regole, rallentando quando non era necessario.

Le vetture hanno comunque completato gli 8 giri in circa un’ora, mentre le Formula 1 guidate da piloti umani impiegherebbero solo 10 minuti. Nonostante queste difficoltà, il team della Technical University di Monaco di Baviera (TUM), composto da ingegneri e programmatori responsabili del sistema di intelligenza artificiale, ha vinto la gara.

Ovviamente, la storia raccontata nuda e cruda sembra sminuire i risultati ottenuti. Non credo che l’obiettivo fosse davvero vincere la gara, ma testare i propri mezzi e la loro affidabilità.

La corsa autonoma richiede una raffinata comprensione di come le macchine percepiscono l’ambiente, prendono decisioni sicure e gestiscono manovre complesse a velocità elevate. Questo supera i metodi tradizionali e richiede soluzioni innovative, che avranno un potenziale impatto anche sullo sviluppo di mezzi autonomi per la nostra vita quotidiana.

Nel mondo delle auto a combustibili fossili, le innovazioni provenienti dal pianeta della velocità aiutano ad apportare migliorie tecnologiche alle auto che usiamo in città. Anche con le F1 a guida autonoma verrà rispettato lo stesso principio. Il prossimo Hamilton, probabilmente, sarà un programmatore.

Parole chiave: Formula 1 a guida autonoma

Leggi The Future Of (the-future-of.it)


I LIBRI DI THE FUTURE OF