Categoria: Blog

Lo spazio dei curiosi di futuro

Organ-on-chip, propulsione nucleare, idropannelli

ORGAN-ON-CHIP A fine Dicembre 2022, il Presidente Biden ha firmato il FDA Modernization Act 2.0, che contiene, tra le altre, una norma interessante sui test sugli animali. Pur non vietandoli da un giorno all’altro, ora la legge consente ai produttori di farmaci di utilizzare altri metodi decisamente tecnologici. Per esempio i chip microfluidici e i…
Leggi tutto

VALL-E, esopianeti abitabili, terre rare

VALL-E Settimana scorsa i ricercatori di Microsoft hanno annunciato un nuovo modello di intelligenza artificiale text-to-speech chiamato VALL-E. E’ in grado di simulare fedelmente la voce di una persona, dopo aver fornito all’algoritmo un campione audio di appena tre secondi. Una volta appresa una voce specifica, VALL-E è in grado di sintetizzare l’audio di quella…
Leggi tutto

GPS lunare, AI in tribunale, magliette aptiche

GPS LUNARE Nel 2022 abbiamo assistito ai successi del prima missione Artemis che ha diversi obiettivi: nel breve termine riportare l’uomo sulla luna, nel medio consentire la realizzazione di basi umane sul suolo lunare, nel lungo fare da ponte per la colonizzazione di Marte. La navigazione da e per la luna e sulla luna stessa…
Leggi tutto

Diagnosi veloci, hotel spaziali, pipebot

DIAGNOSI VELOCI Attualmente i medici utilizzano una serie di test per diagnosticare l’Alzheimer, investigando aspetti attorno alla memoria e alla cognizione. Ho assistito anch’io, purtroppo, a quelle domande del tipo che giorno è oggi, quanto fa 5 X 7 o si ricorda chi è l’attuale Presidente della Repubblica. Ed ho assistito shockato a quanto domande…
Leggi tutto

Futuro del caffè, centrali a onde, voli a emissioni zero

FUTURO DEL CAFFE’ Ogni giorno nel mondo vengono bevute 2 miliardi di tazzine di caffè. Per ora. I ricercatori dell’Istituto di Scienze delle Risorse Naturali dell’Università di Zurigo hanno condotto un esame sulla resistenza di taluni alimenti di uso comune ed hanno concluso “il caffè si è rivelato il più vulnerabile ai cambiamenti climatici, con…
Leggi tutto

Fusione, base editing, decrescita

FUSIONE Questa settimana non posso che iniziare dalla dichiarazione proveniente dal Lawrence Livermore National Laboratory in California dove gli scienziati sono riusciti a produrre più energia di quella necessaria ad innescare un processo di fusione nucleare. Un traguardo che rappresenta una vera e propria pietra miliare nel tentativo di dotare il pianeta terra di energia…
Leggi tutto

Come catalogare i segnali deboli

Come catalogare i segnali deboli La catalogazione dei segnali deboli è l’anello di congiunzione tra la fase di raccolta e quella di interpretazione o sense-making. Nel momento in cui decidiamo di catalogarli, stiamo già cominciando a dare loro un senso, tanto che in alcuni metodi, i segnali deboli vengono semplicemente definiti da una, due o…
Leggi tutto

A chi servono i segnali deboli di futuro in azienda

A chi servono i segnali deboli di futuro in azienda La domanda potrebbe sembrare fin banale, servono a coloro che si occupano del processo di pianificazione strategica. Ma non è così. Per due motivi. Primo, perché tale processo può essere svolto in maniera molto diversa in azienda, limitandosi all’operato dei manager o coinvolgendo la struttura…
Leggi tutto

Basta un algoritmo per estrarre i segnali deboli?

Viviamo in un’epoca dove siamo alla continua ricerca di soluzioni tecnologiche in grado di accelerare e semplificare i nostri sforzi. Non è quindi una sorpresa che anche la ricerca dei segnali deboli ne siano influenzate. Text mining, machine learning, natural language processing ed algoritmi sono stati messi all’opera per scovare i segnali deboli in una…
Leggi tutto

La ricerca dei segnali deboli in azienda in pratica

La ricerca dei segnali deboli in azienda in pratica Il framework logico fatto da scannerizzare i segnali deboli, dare loro un senso, agire di conseguenza, ce lo consegna pronto Schoemaker. E’ il grafico di seguito.  Guardiamo alla fase di scanning. Tap local intelligence significa ricorrere all’intelligenza distribuita all’interno dell’azienda che dovrebbe essere già in qualche…
Leggi tutto

La ricerca dei segnali deboli in azienda interessa a qualcuno?

La ricerca dei segnali deboli in azienda interessa a qualcuno? Ora che abbiamo una migliore conoscenza di cosa sono i segnali deboli di futuro e dove ne possiamo trovare alcuni, se volessimo provare a portarli in azienda come facciamo? Come potete immaginare, non esiste il manuale del perfetto scout di segnali deboli di futuro, però…
Leggi tutto

Dove troviamo i segnali deboli di futuro

Se pensavate di andare sul sito segnalidebolidifuturo punto com e trovare l’elenco di quello che vi serve, vi deluderò, ma non funziona. I segnali deboli di futuro possono essere dappertutto. Proprio perché sono segnali solitari, destrutturati, spesso aventi solo rilevanza locale o per una certa nicchia di interessati, non li troviamo in alcun database. E…
Leggi tutto

Problemi nell’interpretazione dei segnali deboli

Nei processi di comunicazione tradizionale abbiamo un mittente ed un destinatario del messaggio. Lo scopo del mittente è far capire un determinato messaggio al ricevente. Quando parliamo di segnali deboli il mittente non c’è. Ovviamente se un segnale debole prende la forma di un articolo, di una news, di un video, di un post su…
Leggi tutto

Anatomia di un segnale debole

Anatomia di un segnale debole Vi ricordate la pubblicità di Apple con la voce di Dario Fo? “Questo film lo dedichiamo ai folli, agli anticonformisti ed ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso…”. Probabilmente è qui che possiamo cercare i segnali deboli di futuro. Elina Hiltunen, futurista della…
Leggi tutto

Segnali deboli trends e wild cards

Una buona strada per definire meglio i segnali deboli è porli in relazione con altri “fenomeni” che fanno parte del bagaglio del futurista. Ed andare per differenze. Il grafico qui sotto, descrive molto bene l’oggetto di questo post. I segnali deboli sono alla base, potremmo dire letteralmente alla radice, di fenomeni che non vanno confusi…
Leggi tutto

Il paradosso sul momento giusto di usare l’informazione

Il paradosso sul momento giusto di usare l’informazione è un concetto abbastanza semplice. Se un’azienda aspetta fino a quando tutte le informazioni sono note, accurate e disponibili per avviare la propria pianificazione strategica, sarà sorpresa dalle crisi sempre più facilmente. Se invece prende in considerazione i segnali deboli, questi potrebbero non essere sufficientemente specifici per…
Leggi tutto

Cosa sono i segnali deboli

I segnali deboli sono i primi segni delle “questioni emergenti”. La loro importanza in ambito organizzativo è presto detta: possono essere informazioni precursori di futuri cambiamenti. Non credo serva ribadire come le moderne aziende, grandi o piccole che siano, vivano in un ambiente incerto che muta rapidamente. E lo stesso vale per i governi, gli…
Leggi tutto

× Whatsapp